Salame piemonte igp

Senza
glutine
Senza
latte e derivati
IGP

PERCHÉ SONO BUONO?

Vengo preparato con le migliori carne suine provenienti da allevamenti piemontesi, al mio impasto viene aggiunto Barolo DOCG da uve nebbiolo in purezza, la massima espressione dei vini piemontesi, e una miscela di spezie selezionate, quali pepe nero in grani, chiodi di garofano, aglio e noce moscata. Questi ingredienti mi conferiscono un aspetto e un gusto unico: al taglio la mia fetta ha uncolore rosso rubino, con un perfetto equilibrio tra parti magre e grasse; sono morbido e compatto; il mioprofumo è delicato, con aromi di aglio e vino; il mio gusto è dolce, mai acido, e leggermente speziato.

CHE COSA MI RENDE ECCELLENTE?

Ho la certificazione IGP, il riconoscimento europeo alla qualità di una ricetta tipica piemontese, la cui produzione sui generis risale al 1700 circa. A rendere il mio sapore davvero speciale è poi l’aggiunta nell’impasto del pregiato vino rosso piemontese Barolo DOCG da uve nebbiolo in purezza e l’utilizzo di carni piemontesi di alta qualità.

PERCHÉ SCEGLIERMI?

Il mio impasto a grana media, morbido e compatto, è prodotto con una selezione delle migliori carni suine provenienti solo da allevamenti piemontesi, che contribuiscono a garantire al salame un gusto dolce. Puoi trovarmi nel banco frigo nei formati da 200 g da affettare nei momenti sfiziosi, già affettato nelle comode vaschette Mangia e Chiudi, oppure al banco taglio delle migliori salumerie.

NASCO DA UN’ANTICA TRADIZIONE

La certificazione IGP per il Salame Piemonte è il riconoscimento europeo alla qualità di una ricetta tipica piemontese, la cui produzione sui generis risale al 1700 circa. La ventilazione moderata e la presenza di Föhn favoriscono la maturazione ottimale delle carni anche con stagionature più brevi. PER QUESTO IL SALAME PIEMONTE HA UN GUSTO EQUILIBRATO, NON ACIDO E SI MANGIA UN PO’ PIÙ MORBIDO PER TRADIZIONE. IL VINO ROSSO PIEMONTESE (da vitigni Barbera, Nebbiolo o Dolcetto) è un ingrediente che caratterizza fortemente il Salame Piemonte. Una testimonianza scritta di questa particolarità viene da Giovanni Vialardi, il cuoco reale, che già nel 1854 include nella ricetta “un buon bicchiere di vino Barbera”.
Inoltre, la ricetta tipica prevede la PRESENZA DI SPEZIE E PIANTE AROMATICHE quali pepe nero, chiodi di garofano, aglio e noce moscata. Per la sua posizione geografica, il Piemonte si trova lungo la“VIA DEL SALE”, ovvero il passaggio obbligato di sale e spezie dalle coste italiane verso il Nord Europa.

VALORI NUTRIZIONALI MEDI PER 100G DI PRODOTTO

324kcal
ENERGIA
24g
GRASSI
0,7g
CARBOIDRATI
25g
PROTEINE
3,8g
SALE